Libreria Lovat



ARCHIVIO EVENTI
indietro

06.07.2019 - ore 19:00
Trieste

LUIGI NACCI presenta TRIESTE SELVATICA (Laterza, 2019)

Trieste è la città di Maria Teresa, di Miramare, di Sissi, delle regate, dei caffè. Tutto vero. Ma c’è un’altra città: quella di Joyce e di chi, come lui, trascorreva le notti in locali malfamati, in mezzo alla calca umana giunta per cercare fortuna in una metropoli che fino a poco tempo prima era stata un anonimo villaggio. C’era e c’è ancora una Trieste di vicoli, di personaggi al limite tra genio e follia. C’è il Carso, non corpo separato, ma parte integrante della città: labirinto di sassi, boscaglie, doline, foibe, trincee. Ci sono boschi e foreste sterminate, luoghi in cui si è combattuto, ci si è vendicati spietatamente, si sono nascoste prove di stragi feroci, e allo stesso tempo rifugi per vagabondi pacifici, viandanti senza bandiera che non conoscono l’odio. Il selvatico batte alle porte del centro. È una forza selvaggia e liberatoria. Siamo disposti a conoscerla?

LUIGI NACCI è poeta e scrittore. Si occupa da molti anni di Trieste, del Carso e delle terre che li circondano. Lo fa nelle biblioteche e sui sentieri, camminando da solo e in gruppo (Compagnia dei Cammini e Rolling Claps). La ‘viandanza’, parola che ha messo al centro della sua ricerca di uomo e autore, è per lui un modo di tenere insieme la parte sedentaria e quella nomade. Tra i suo libri ricordiamo Viandanza. Il cammino come educazione sentimentale (Laterza 2016) e Alzati e cammina. Sulla strada della viandanza. (Ediciclo, 2014)