Libreria Lovat


Incontro con l'autore in libreria a Villorba
ARRIGO CIPRIANI presenta NON VORREI FAR MALE A NESSUNO (Feltrinelli, 2011)
ISBN: 9788807491054 Prezzo di copertina: 10€
Si narra

 

 

15.04.2011 - ore 18:30
Villorba 

16.04.2011 - ore 18:30
Padova 

18.04.2011 - ore 18:00
Trieste 

ARRIGO CIPRIANI presenta NON VORREI FAR MALE A NESSUNO (Feltrinelli, 2011) 

 

Un nuovo romanzo del proprietario dell’Harry’s Bar. Arrigo Cipriani  gioca con il canone della storia d'amore, tra patti, promesse, silenzi, separazioni e focosi riavvicinamenti, inseguimenti e ruoli che s’'invertono. E i sentimenti dei due protagonisti diventano “pretesti” per parlare di sentimenti e per divagare con leggerezza sulle “cose della vita”. L'’autore sarà intervistato dal giornalista Edoardo Pittalis. 

 

 

 

Il libro
"La felice promiscuità degli amanti che agli inizi si scambiano con grande gioia lo spazzolino da denti come prova di amore perenne può diventare, a lungo andare, seccante quando non si arriva a usarlo per primi la mattina. O la sera."

PG non ha mai pensato che la vita fosse una cosa seria ed è per questo che ha sempre preferito il sorriso all'autocommiserazione. E adesso, alla soglia della vecchiaia, ragiona su quella forza sovrannaturale capace di mettere in moto l'universo intero: la donna. E la donna si chiama Marie – giovane, lunghi capelli neri che incorniciano un volto da bambola, due tizzoni ardenti al posto delle pupille, la camminata aristocratica, seducente. Marie è volubile, colleziona amanti e capi firmati, per poi stufarsene il giorno dopo. Vive sempre in luoghi diversi (Parigi, Vienna, New York, Venezia) e sempre trova qualcuno pronto a corteggiarla. Come tanti uomini prima di lui, PG se ne innamora.
Perdutamente.
Senza via di scampo.
Comincia una lunga storia d'amore dove i ruoli dell'amante e dell'amato si alternano e si confondono, in un crescendo di patti, promesse, prove, silenzi, separazioni e focosi riavvicinamenti. PG insegue Marie, e Marie si fa inseguire, fino a quando le bugie e le verità diventano sfumature.
Arrigo Cipriani gioca con il canone della storia d'amore per parlare dei sentimenti e per divagare con leggerezza sulle "cose della vita".

 

ARCHIVIO LIBRI