Libreria Lovat


Incontro con l'autore in libreria a Villorba
MATTEO STRUKUL presenta LA BALLATA DI MILA
ISBN: 978-88-6632-016-6 Prezzo di copertina: 17,00€
Si narra

 

"LA BALLATA DI MILA" CHE PIACE A CARLOTTO
MATTEO STRUKUL PRESENTA IL SUO ROMANZO ALLA LOVAT DI VILLORBA
VENERDI' 18 NOVEMBRE, ORE 18.30
 

Un romanzo dai ritmi rapidissimi e sincopati. Un personaggio che spezza le consuete geometrie narrative. E' "La ballata di Mila",romanzo d'esordio del co-fondatore del Movimento Sugarpulp, Matteo Strukul, che l'autore presenta venerdì 18 novembre alle 18,30 alla Libreria Lovat di Villorba, intervistato dalla giornalista e scrittrice Patty Durath Cooper.

Un noir ambientato nel Nordest, in perfetto stile Sugarpulp, il movimento fondato nel 2009 da Strukul e Matteo Righetto per raccontare il territorio veneto attraverso generi come il noir, il pulp, il thriller e l’hard-boiled, utilizzando cioè un linguaggio e delle immagini forti per raccontare un territorio che, nonostante l’enorme industrializzazione e degli ultimi anni, ha mantenuto ancora aree fortemente rurali, con tutte le conseguenti discrasie culturali, linguistiche, comportamentali…
Un libro che sta facendo molto parlare di sé, questo debutto narrativo di Strukul, già vincitore del 
Premio Speciale Valpolicella per "Le celebrazioni del centenario salgariano", in questo periodo tra i quindici romanzi noir italiani da votare per determinare la cinquina dei finalisti concorrenti all’edizione 2011 del “Premio Giorgio Scerbanenco - Courmayeur Noir in Festival - La Stampa” (che sarà assegnato il 7 dicembre).

Un libro "duro", onirico e violento che mescola la grande lezione di Massimo Carlotto - direttore della collezione SabotAge dell'editrice E/O inaugurata proprio dal romanzo di Strukul - con le atmosfere del cinema di Quentin Tarantino, Robert Rodriguez e Sam Peckinpah e le intuizioni del nuovo noir americano di Joe R. Lansdale e Victor Gischler. Ma lo fa con grande piglio e personalità, con scene d'azione mozzafiato, continui cambi di prospettiva e un intreccio a orologeria. Una storia che riesce a indagare con attenzione il fenomeno della mafia cinese a Nordest e lancia nel mondo editoriale un nuovo personaggio femminile, formidabile e dirompente: Mila Zago aka Red Dread.

"Con Matteo Strukul – afferma Massimo Carlotto - il pulp inaugura una nuova felice stagione. Nuove idee, stile 'oltre il genere', potenti iniezioni di 'reale' e un personaggio femminile veramente affascinante. Inizia la saga di Mila. Finalmente. L'aspettavamo da tempo".

ARCHIVIO LIBRI