Libreria Lovat


SGRETOLAMENTO
Voci senza filtro di Antonio Ferrari Jaca Book
ISBN: Prezzo di copertina: €
Si narra

    Domenica 27 ottobre alle ore 18.00 alla Libreria Lovat di Villorba il famoso inviato del “Corriere della Sera” ci svela i retroscena dei suoi incontri con i maggiori statisti e protagonisti dell’area mediterranea e dell’Est Europa

 

 L’intervista è un’arma formidabile nelle mani dell’intervistatore. Il quale può decidere se compiacere l’intervistato o servire e appassionare il lettore.

 Questo libro va oltre, perché racconta i retroscena più segreti e piccanti, quasi sempre inediti, di una serie di interviste e di incontri con alcuni fra i protagonisti della politica internazionale durante i decisivi anni ’80. Gli anni che accompagnano lo sgretolamento del Muro fino al suo fragoroso crollo. Gli anni che vedono il tramonto di rapporti di forze che avevano garantito, dal dopoguerra, un sostanziale seppur cinico e spietato equilibrio.

Ciascuno dei protagonisti, in questo libro, ha qualcosa da rivelare e spesso ha qualcosa da nascondere.

Le bugie sulla strage di Sabra e Chatila di Pierre Gemayel. L’Unione Europea possibile e l’inchino alla vitalità e alla creatività italiana di Helmut Schmidt. Il comunismo feroce di Nicolae Ceauşescu. Il camaleonte Yasser Arafat. Il diffidente e coraggioso re Hussein. La Damasco sovietica di Felix Fedotov. La Praga eroica del cardinale Frantişek Tomáşek, e la Praga ingenua di Emil Zátopek.

La Bratislava della paura di Juro Jakubisko. La Turchia ottimista di Turgut Özal, quella infida del capo dei Lupi Grigi Alparslan Türkeş, e quella spietata che ha ucciso Uğur Mumcu. La grande manipolazione della pista bulgara, con le voci senza filtro di Alberto Cavallari, Petăr Mladenov, Giulio Andreotti, Mario Rizzi. Il sogno della democrazia israeliana perfetta di Haim Cohn.

 Lo spionaggio per scoprire i segreti di Simon Wiesenthal. Il buffo incidente di Taha Yassin Ramadan. Le confessioni dell’antiamericano filoamericano Andreas Papandreou e il legame che lega i suoi guai al precoce smantellamento del Gladio greco eseguito da Nikos Kouris. La passione di Melina Mercouri e il tradimento di Mikis Theodorakis.

L’inattesa leadership di Amin Gemayel, la sfida di Michel Aoun, la reazione di Farouk al-Shara’a, e la brutale sincerità di Walid Jumblatt.

 ANTONIO FERRARI, giornalista e scrittore, è nato a Modena nel 1946. Ha cominciato come cronista al «Secolo xix» di Genova, e dal 1973 è al «Corriere della Sera»: inviato speciale ed editorialista. Dopo aver seguito gli anni del terrorismo italiano, con le trame nere e rosse, è passato all’estero. Prima in Europa e nei Paesi dell’Est comunista, per approdare nei Balcani, nel Medio Oriente e in Nord Africa. Ha seguito quasi tutte le crisi di queste regioni, le guerre, i tentativi di pacificarle. Ha intervistato, nel corso degli anni, quasi tutti i leader di un’area estesa ed estremamente variegata. È membro del Comitato scientifico del cipmo (Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente) e di Gariwo (La foresta dei Giusti). È autore di libri: Sami, una storia libanese (tradotto anche in arabo); Islam sì Islam no; 7 aprile; e con altri autori Morte di un generale, dedicato alla figura di Carlo Alberto Dalla Chiesa.

 
Discuteranno con l’autore      Angelo Squizzato e Francesco Chiamulera

 

ARCHIVIO LIBRI